Lotto funzionale 1 – Verona-Bivio Vicenza

La presente sezione illustra i bandi di gara previsti nel piano degli affidamenti del Lotto Funzionale 1 – Verona – bivio Vicenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 3 APRILE 2024

La presente sezione illustra i bandi di gara previsti nel piano degli affidamenti del Lotto Funzionale 1 – Verona – bivio Vicenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 3 APRILE 2024

Per l’affidamento degli appalti relativi al primo lotto funzionale della Linea AV/AC Verona-Padova il Consorzio si avvale, nel pieno rispetto delle direttive europee, di una modalità innovativa, il cosiddetto “Sistema di Qualificazione” ai sensi dell’art.168 D.Lgs. 36/2023 per la selezione degli operatori economici che saranno invitati alle procedure di affidamento ad evidenza pubblica.

La qualificazione degli operatori economici per le diverse categorie merceologiche, descritte nella Normativa Specifica del Regolamento del Sistema di Qualificazione, ciascuna corrispondente ad un appalto, ha per obiettivo l’individuazione dei soggetti che potranno essere invitati alla procedura di affidamento ad evidenza pubblica, in base ai criteri di rotazione e trasparenza.

Gli operatori interessati all’esecuzione di tali appalti dovranno, quindi, obbligatoriamente richiedere -e ottenere- la qualificazione al Sistema.

Tutti i dettagli riguardanti il Sistema di Qualificazione di IRICAVDUE, il “Il processo di Qualificazione” e il link di accesso alla piattaforma digitale sono disponibili al termine di questa sezione

In totale sono previsti 10 affidamenti dell’importo medio di circa 88 M€.

10

Affidamenti previsti per la linea AV/AC Verona – Bivio Vicenza

88 M.ni€

Importo medio delle gare

Nella tabella di riepilogo seguente per ciascun affidamento sono indicate le date previste di avvio della procedura di affidamento, la data prevista di inizio lavori e la loro durata, l’importo presunto.

Per ciascuna gara di appalto sono descritti nella seguente sezione: le principali prestazioni, le informazioni e i dati di dettaglio. Nella stessa sono inoltre resi disponibili, all’indizione della procedura stessa, gli ATTI DI GARA.

Affidamento 1 – Verona Est

DESCRIZIONE DELLE OPERE

Realizzazione delle Opere civili e di armamento ferroviario
(rilevati, ponti, viadotti, tombini idraulici/stradali e opere minori)
ricadenti nel tratto di Linea AV/AC tra la pk 0+00 e la pk 4+050,
inclusa la rilocazione dell’adiacente Linea Storica FS

LE OPERE IN SINTESI
RILEVATI: 3.899 m

PONTI E VIADOTTI: 22 m
CAVALCA FERROVIA-SOTTOVIA: 4

Sito Contaminato SC01

Lavori di armamento dalla pk 0+00 alla pk 0+900 (AM18);

Barriere antirumore (fondazioni) Linea AV.

completamento nuova sede LS seconda deviata;

Barriere antirumore (fondazione ed elevazione) Linea LS;

Riambientalizzazione (esclusa piantumazione);

Lavori di Armamento 1ª Variante LS da Km 1+873,81 a Km 3+451,77 (AM09);

Lavori di Armamento delle Deviate Provvisorie per realizzazione 1ª Variante LS (AM10).

Per la CATEGORIA MERCEOLOGICA n. 1 – Opere civili e armamento ferroviario Verona Est, vedi Normativa Specifica del Regolamento del Sistema di qualificazione

Vai alla corografia

Atti di gara

Tabella ai sensi dell’ art. 4 Delibera 39/2016 - D.lgs. 36/2023 (ex L. 190/2012)

Affidamento 2 – Fibbio

DESCRIZIONE DELLE OPERE

Realizzazione delle Opere civili
(rilevati, ponti, viadotti, tombini idraulici/stradali e opere minori)
ricadenti nel tratto di Linea AV/AC tra la pk 7+657 e la pk 13+725;

LE OPERE IN SINTESI
RILEVATI: 4.169 m

PONTI E VIADOTTI: 2.819 m
CAVALCA FERROVIA-SOTTOVIA: 4

Realizzazione del Viadotto Illasi della Linea AV/AC;

Realizzazione del Viadotto Dugaletto pk 12+300

Realizzazione del Viadotto Fibbio (VI01);

Realizzazione dei nuovi Cavalcaferrovia alla pk 10+530 (IV02), e alla pk 13+240 (IV04);

Barriere antirumore (fondazioni) Linea AV;

Riambientalizzazione (esclusa piantumazione)

Realizzazione dei Sottovia alla pk 12+034,15 (SL03) e alla pk 13+725 (SL18);

Per la CATEGORIA MERCEOLOGICA n. 2 – Opere civili Fibbio, vedi Normativa Specifica del Regolamento del Sistema di qualificazione

Vai alla corografia

Atti di gara

Tabella ai sensi dell’ art. 4 Delibera 39/2016 - D.lgs. 36/2023 (ex L. 190/2012)

Affidamento 2 bis - Belfiore

DESCRIZIONE DELLE OPERE

Realizzazione delle Opere civili
(rilevati, ponti, viadotti, tombini idraulici/stradali e opere minori)
ricadenti nel tratto di Linea AV/AC tra la pk 13+725 e la pk 20+219;

LE OPERE IN SINTESI
RILEVATI: 6.401 m

PONTI E VIADOTTI: 94 m
CAVALCA FERROVIA-SOTTOVIA: 4

Nuovo cavalcaferrovia alla pk 14+673 (IV05)

Realizzazione dei sottovia alla pk 13+741 (SL18) e alla pk 16+193 (SL04)

Fabbricato SSE alla pk 16+765,00 e Piazzale

Fabbricato PT alla pk 19+128,13 e Piazzale

Ponte sul deviatore del canale Dugale da pk 16+494,86 a pk 16+516,86

Sottopasso ciclopedonale via Buggia alla pk 14+849

Barriere antirumore (fondazioni) Linea AV

Riambientalizzazione (esclusa piantumazione)

Viadotto Grena (VI18)

Per la CATEGORIA MERCEOLOGICA n. 2 bis – Opere civili Belfiore, vedi Normativa Specifica del Regolamento del Sistema di qualificazione

Vai alla corografia

Atti di gara

Tabella ai sensi dell’ art. 4 Delibera 39/2016 - D.lgs. 36/2023 (ex L. 190/2012)

Affidamento 3 – Alpone

DESCRIZIONE DELLE OPERE

Realizzazione delle Opere civili
(rilevati, ponti, viadotti, tombini idraulici/stradali e opere minori)
ricadenti nel tratto di Linea AV/AC tra la pk 20+219 e la pk 25+314;

LE OPERE IN SINTESI
RILEVATI: 2.862 m

PONTI E VIADOTTI: 2.238 m
CAVALCA FERROVIA-SOTTOVIA: 2

Realizzazione del Viadotto Alpone (VI05);

Realizzazione del ponte sul Dugaletto (VI17);

Prolungamento Porcilana (NV53);

Realizzazione del Viadotto San Bonifacio (VI06);

Barriere antirumore (fondazioni) Linea AV;

Riambientalizzazione (esclusa piantumazione).

Per la CATEGORIA MERCEOLOGICA n. 3 – Opere civili Alpone, vedi Normativa Specifica del Regolamento del Sistema di qualificazione

Vai alla corografia

Atti di gara

Tabella ai sensi dell’ art. 4 Delibera 39/2016 - D.lgs. 36/2023 (ex L. 190/2012)

Affidamento 4 – Lonigo

DESCRIZIONE DELLE OPERE

Realizzazione delle Opere civili
(rilevati, tombini idraulici/stradali e opere minori)
ricadenti nel tratto di Linea AV/AC tra la pk 25+314 e la pk 32+130;

LE OPERE IN SINTESI
RILEVATI: 6.815 m

PONTI E VIADOTTI: — m
CAVALCA FERROVIA-SOTTOVIA: 7

Realizzazione del Cavalcaferrovia alla pk 27+600 (IV07);

Realizzazione della Nuova Stazione Ferroviaria di Lonigo (FV07);

Barriere antirumore (fondazioni) Linea Storica FS;

Barriere antirumore (fondazioni) Linea AV;

Sito Contaminato SC08

Riambientalizzazione (esclusa piantumazione);

Per la CATEGORIA MERCEOLOGICA n. 4 – Opere civili Lonigo, vedi Normativa Specifica del Regolamento del Sistema di qualificazione

Vai alla corografia

Atti di gara

Tabella ai sensi dell’ art. 4 Delibera 39/2016 - D.lgs. 36/2023 (ex L. 190/2012)

Affidamento 5 – Montebello

DESCRIZIONE DELLE OPERE

Realizzazione delle Opere civili e di armamento ferroviario
(rilevati, ponti, viadotti, tombini idraulici/stradali e opere minori)
ricadenti nel tratto di Linea AV/AC tra la pk 32+130 e la pk 39+375;
inclusa la rilocazione dell’adiacente Linea Storica FS

LE OPERE IN SINTESI
RILEVATI: 9.964 m

PONTI E VIADOTTI: 2.405 m
CAVALCA FERROVIA-SOTTOVIA: 5

Realizzazione del Viadotto della Linea Storica a Montebello Vicentino (seconda deviata Linea storica VI10A-B)

Realizzazione del Sottopasso per adeguamento viabilità Stazione Montebello alla pk 32+918,32 (SL11)

Realizzazione dell’attraversamento Rio Acquetta alla pk 33+301,02 (IN60)

Realizzazione del Nuovo Cavalcaferrovia a Montecchio Maggiore pk 38+917 (IV08)

Realizzazione della Deviazione stradale a Montecchio Maggiore (NV01);

Barriere antirumore (fondazioni) Linea AV.

Realizzazione dei Viadotti della linea AV/AC a Montebello Vicentino;

Realizzazione del Sottovia alla pk 35+454,53;

Barriere antirumore (fondazione ed elevazione) Linea Storica FS;

Barriere antirumore (fondazioni) Linea AV;

Riambientalizzazione (esclusa piantumazione);

Lavori di Armamento 2^ Variante LS da pk32+689 a 39+081 (AM16)

Per la CATEGORIA MERCEOLOGICA n. 5 – Opere civili e armamento ferroviario Montebello, vedi Normativa Specifica del Regolamento del Sistema di qualificazione

Vai alla corografia

Atti di gara

Tabella ai sensi dell’ art. 4 Delibera 39/2016 - D.lgs. 36/2023 (ex L. 190/2012)

Affidamento 5 bis – Cavazza

DESCRIZIONE DELLE OPERE

Realizzazione delle Opere civili, stradali ed idrauliche per la deviazione dello
scolo Cavazza ricadenti nel tratto di Linea AV/AC tra la pk 37+275 e la pk
38+585;

LE OPERE IN SINTESI

NUOVA REALIZZAZIONE CANALE SCOLMATORE: 1.265 m
RIFACIMENTO CONDOTTA FOGNARIA: 1.200 m
IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO: N. 1
BACINO DI LAMINAZIONE: 4.275 mq
RIFACIMENTO OPERE STRADALI ESISTENTI

Per la CATEGORIA MERCEOLOGICA n. 5BIS – CAVAZZA, vedi Normativa Specifica del Regolamento del Sistema di qualificazione

Vai alla corografia

Atti di gara

Tabella ai sensi dell’ art. 4 Delibera 39/2016 - D.lgs. 36/2023 (ex L. 190/2012)

Affidamento 6 – Montecchio

DESCRIZIONE DELLE OPERE

Realizzazione delle Opere civili (rilevati, tombini idraulici/stradali e opere minori)
ricadenti nel tratto di Linea AV/AC tra la pk 39+375 e la pk 44+250;

LE OPERE IN SINTESI
RILEVATI: 4.865 m
PONTI E VIADOTTI: — m
CAVALCA FERROVIA-SOTTOVIA: 4

Realizzazione della Deviazione stradale ad Altavilla Vicentino (NV03);
Realizzazione della Deviazione scolo Altavilla (IN68);
Prolungamento sottopasso ciclopedonale alla pk 39+630,26 (IN66);
Nuovo sottopasso pedonale stazione Altavilla alla pk 41+615,35 (IN67).
Realizzazione Cavalcaferrovia alla pk 40+300;
Realizzazione Cavalcaferrovia alla pk 43+000;
Barriere antirumore (fondazione ed elevazione) Linea Storica FS;
Barriere antirumore (fondazioni) Linea AV;
Riambientalizzazione (esclusa piantumazione)

Per la CATEGORIA MERCEOLOGICA n. 6 – Opere civili Montecchio, vedi Normativa Specifica del Regolamento del Sistema di qualificazione

Vai alla corografia

Atti di gara

Tabella ai sensi dell’ art. 4 Delibera 39/2016 - D.lgs. 36/2023 (ex L. 190/2012)

Affidamento 7 – Armamento ferroviario AV

DESCRIZIONE DELLE OPERE

Realizzazione dell’armamento ferroviario della Linea ferroviaria AV/AC, lotto funzionale n. 1, da Verona Stazione Porta Vescovo Km 0+125 (inizio intervento), al Km44+250 (fine intervento) in corrispondenza del bivio verso Vicenza, per una estesa complessiva di km 44,125.

IL TRACCIATO

In uscita lato est dalla stazione di Verona Porta Vescovo, la nuova linea si mantiene in stretto affiancamento alla linea storica per circa 4 km di cui i primi due in rilevato alto, analogamente all’esistente, a meno della Tratta da km 0+775 a km 2+220 lungo il quale la posizione altimetrica della nuova AV/AC è più bassa rispetto alla storica allo scopo di minimizzare gli impatti sul contesto territoriale urbanizzato. Planimetricamente, dal km 1+900 al km 3+400 circa, è previsto uno spostamento della linea storica verso nord tale da consentire l’inserimento della nuova linea AV/AC sul sedime ferroviario esistente, essendo in tale zona fortemente condizionati dalle preesistenze antropiche. In questi primi 4 km la velocità di progetto si mantiene non superiore a 130 km/h e l’interasse rimane di 4 m fino in corrispondenza della curva V7 dove viene conseguito l’allargamento di interasse fino al valore definitivo di 4.50m.

Successivamente, nell’ambito del Comune di S. Martino Buon Albergo, il tracciato si allontana dalla linea storica curvando verso sud, per affiancarsi al raccordo autostradale con la S.S. 11. Dal km 4+940 fino al km 6+840 circa il tracciato sottopassa in galleria artificiale il nuovo svincolo autostradale di Verona Est, l’autostrada A4 e la Tangenziale Sud di Verona. Nel tratto descritto la velocità di tracciato aumenta fino a 210 km/h, con pendenza massima dell’11.50 per mille in corrispondenza dell’approccio del tratto in galleria artificiale. Dal km 6+500 al km 7+770 circa il progetto si sviluppa in corridoio libero, con una velocità di tracciato di 250 km/h, mantenendosi a sud dell’abitato di San Bonifacio. In questo tratto sono previsti diversi tratti in viadotto e precisamente:

  • dal km 7+660 al km 10+020 viadotto sul Torrente Fibbio
  • dal km 11+500 al km 11+710 viadotto sul Torrente Illasi e Torrente Prognolo
  • al km 12+300 ponte sul canale Dugale
  • al km 16+500 ponte sul fosso Dugale
  • dal km 18+840 al km 18+910 viadotto Grena
  • dal km 20+220 al km 21+990 viadotto sul Torrente Alpone
  • al km 23+500 ponte sul Dugaletto
  • dal km 24+870 al km 25+310 viadotto San Bonifacio

Poco prima dell’ingresso nella Stazione di Montebello, sulla linea AC è previsto un Posto di Comunicazione con velocità sui rami deviati di 160 km/h resa possibile da scambi c.p.m. tipo 60 UNI/1200/0,040.

Nel tratto seguente, la nuova linea AC corre in affiancamento a sud della linea storica. Al termine del viadotto compreso tra le progressive km 33+163 e km 33+463, la linea AV/AC prosegue sul viadotto VI21 che termina al km 33+722. A valle di quest’ultimo viadotto ha inizio il viadotto Rio Guà che termina a km 34+800. In uscita da questo il tracciato si sviluppa in rilevato incontrando una prima galleria tra km 36+535 e km 36+825 e una seconda galleria tra km 37+251 e km 37+337.

A km 38+100 circa si incontra la futura stazione di Montecchio.

Dalla progressiva 41+200 alla progressiva 42+130 si realizza la variazione di interasse da 4,50m a 4,00 e dalla progressiva 42+130 alla fine intervento si continua con interasse pari a 4,00m. In questa zona del tracciato si assiste ad una riduzione della velocità di tracciato da 220km/h a 150km/h, e successivamente, nei pressi del fine intervento, a 100km/h.

Vai alle planimetrie

LA SOVRASTRUTTURA FERROVIARIA

L’Armamento previsto per i binari di corsa della linea AV prevede l’impiego di rotaie 60 E1 di qualità R260 in barre monopezzo fino a 108 metri posate con inclinazione 1/20 su traverse in cemento armato
precompresso della lunghezza di 2,60 m., altezza sottorotaia di 22 cm, massa circa pari a 400 kg. Il collegamento tra rotaia e traversa è realizzato con attacchi elastici, con interposizione di una piastra sottorotaia in gomma ed isolate mediante elementi in nylon rinforzato.

Il binario è ammorsato in un letto di pietrisco di spessore sottorotaia pari a 35 cm ed è costituito in lunga rotaia saldata mediante saldature elettriche a scintillio ad esclusione delle saldature di regolazione eseguite anche mediante processo alluminotermico. Quest’ultimo sarà adottato anche per l’assemblaggio dei deviatoi e in tutti quei casi in cui non è tecnicamente possibile eseguire saldature a scintillio.

Lo spessore totale minimo della sovrastruttura ferroviaria è pari a 76,2 cm, così composto:

  • Rotaie 60 E1 in acciaio qualità R260   h = 17,2 cm
  • Tappettino sottorotaia in gomma   h =   1,0 cm
  • Traverse tipo RFI-260   h =  23 cm
  • Ballast minimo   h =  35 cm

Vai alle sezioni tipo

CANTIERE DI ARMAMENTO

Il Cantiere di Armamento di Guà CA 4.4 (WBS CAA2) è ubicato nel territorio del Comune di Montebello Vicentino (VI) località Ronchi alla pk 34+975  della costruenda linea AV e si estende per mq  99.470.

Vai alla planimetria di cantiere

LE OPERE IN SINTESI

Tutti i materiali forniti devono soddisfare come principale rifermento normativo lo standard RFI allegato.

Per la CATEGORIA MERCEOLOGICA n. 7 – Armamento, vedi Normativa Specifica del Regolamento del Sistema di qualificazione

Atti di gara

Affidamento 8 – Barriere antirumore

DESCRIZIONE DELLE OPERE

Fornitura e posa in opere di Barriere Antirumore lungo la tratta AV (tra la pk 0+000 e la pk 43+000)

Il progetto prevede la fornitura e posa di barriere antirumore lungo la tratta A.V.

Le tipologie di barriere antirumore previste sono di 4 tipi: barriere in calcestruzzo, barriere in acciaio, barriere miste acciaio/cls e barriere in vetro con altezza massima, dalla quota di imposta del montante, pari a 6,75m.

L’installazione di tali barriere è prevista sia su opera d’arte che in rilevato ed in particolare i montanti, posti ad interasse fisso pari a 3m, sono collegati o direttamente alle strutture delle opere d’arte o a cordoli di fondazione mediante piastre di acciaio costolate e tirafondi.
Le barriere sono poste ad una distanza minima dall’asse del binario più vicino pari a:

– 4,35 m nel caso di barriera lato Linea Storica;

– 4,30 m nel caso di barriera lato AV;

– 3,75 m nel caso di barriera su viadotto.

TIPOLOGIA DI BARRIERE

TIPOLOGIA DI PANNELLI

Tutte le barriere antirumore devono soddisfare quanto indicato nel Capitolato generale tecnico di appalto delle opere civili di RFI, Parte II,
Sezione 14 “Barriere Antirumore (VAI AL DOCUMENTO ->) e devono possedere, od ottenere prima dell’installazione, l’omologazione richiesta.

Vai ai tipologici –>

LE OPERE IN SINTESI

Per la CATEGORIA MERCEOLOGICA n. 8 – Barriere Antirumore, vedi Normativa Specifica del Regolamento del Sistema di qualificazione

Atti di gara

leggi anche


Il Sistema di Qualificazione

Scopri di più


Il Processo di Qualificazione

Scopri di più


Accedi al sistema di qualificazione

Scopri di più


Operatori Economici Qualificati

Scopri di più